giovedì 3 gennaio 2008

Resoconto km. gare 2007

Unico post dove compaiono numeri concernenti l'Ironmerd. E' stata una stagione agonistica particolarmente intensa soprattutto da ottobre a dicembre con una serie interminabile di corse podistiche. Sebbene la forma fisica non fosse quella d'un tempo fedele alla mia filosofia sportiva ho accettato il verdetto del campo conscio che gli anni passano ,le prestazioni calano ,ma la voglia di rimanere in mezzo alla gente, allacciare nuove amicizie e "divertirsi soffrendo" è rimasta immutata. Stringerò con piacere la mano ai tanti che mi precederanno così come ai pochi che mi seguiranno perchè tutti sono meritevoli d'essere protagonisti dell'evento sportivo indipendentemente dall'esito cronometrico ,parametro importante unicamente per coloro che fanno dello sport la loro professione.

km percorsi negli Ironman + Powerman Zofingen : 1.322,875
km. percorsi nelle gare podistiche : 540,946
Totale km. percorsi : 1.863,821

6 commenti:

Monto75 ha detto...

saggio come sempre, sarebbe bello se sempre più persone la pensassero così!
Adoro la competizione e mi piace migliorarmi quando riesco, se però ciò non accade..... amen, sarà per la prossima volta, l'importante è avercela messa tutta!

AME ha detto...

Non voglio fare il bastian contrario ma da anni ripeto che odio la competitività e m'accontento della mia mediocrità non avendo come fine quello di migliorarmi. Vado alle gare noncurante del risultato nè mio nè degli altri atleti ma solo per il piacere di passare una giornata all'insegna del puro divertimento. Può capitare che per vari motivi soffro troppo ed allora non mi diverto ma questo fa parte delle regole dello sport in quanto non si può essere in splendida forma ogni volta che si gareggia.Rispetto anche se spesso non condivido l'approccio alle competizioni di molti atleti.

KK ha detto...

@Ame:ci troviamo d'accordo!ricordi cos'ho scritto sul mio blog nel post relativo al mio debutto sulla mezza a Castelmaggiore?
"...ora ho un riferimento che non per forza dovrò "battere" alla prossima mezza. La cosa più importante rimane divertirsi tanto e imparare sempre qualcosa di gara in gara. Poi, cercando di limitare gli errori arriveranno anche i miglioramenti cronometrici..."
e arriveranno quando devono arrivare!!! sennò poi va a finire che la fatica supera la soddisfazione e allora...
Ciao!!

l'emerodromo ha detto...

Pochi ma buoni gli atleti italiani su blogger!
Ciao e buone corse!
Alessio

margantonio ha detto...

ad Amedeo e a tutti gli altri che sono intervenuti un saluto da un altro pazzoide che mette in primo piano il divertimento.

vorrei far notare che almeno nella maratona (nel iron non so perchè non conosco) quelli che stanno dietro ad Amedeo sono di gran lunga a quelli che stanno davanti.
saluti
antonio

AME ha detto...

Antonio sei troppo gentile e spero che molti in futuro abbiano in comune con noi la sana pazzia di divertirsi correndo....
ci si vede se vieni a Salso anche se non riuscirò più a correre veloce come un tempo. Bisogna sapersi accontentare....