mercoledì 18 ottobre 2006

Un campione anche di simpatia

l'IRONMAN & Ame
Sicuramente chi mastica un po' di triathlon conoscerà l'eroiche gesta del grandioso campione bolognese Federico Girasole per tutti il "GIRA" ma il post non vuole essere un riconoscimento delle sue indubbie qualità atletiche, riguardo le quali parlano chiaramente i suoi numerosi risultati di prestigio , bensì sottolineare quelle qualità umane, umiltà e simpatia ,tanto apprezzate dallo scrivente che lo relegano di diritto nell'olimpo dei campioni dentro e fuori la gara. Sono orgoglioso d'annoverare tra i miei amici il grande Gira.

3 commenti:

kaiale ha detto...

eheheh...

Ame..questo si che è un bello scatto

chissà se riuscirò anche io a fare tutte le vostre gare?

mitici

AME ha detto...

Ale hai 24 anni ed io fino a 30 ero andato sì e no quattro o cinque volte in bici......
Ne hai di tempo davanti a te per fare le gare mie e del Gira. L'importante è affrontarle con il giusto spirito altrimenti rischi, se ti carichi di troppe aspettative, di demoralizzarti e rinunciare a tutto.

Anonimo ha detto...

il gira è unico, se l'elbaman è quello che è lo devo sicuramente anche a lui !