martedì 27 giugno 2006

Festeggiando il 40°



Non lasciatevi illudere dal volto sorridente perchè solo 100 metri prima ero un automa che girovagava per il parco che circonda l'ameno Lac du Sapin alla ricerca della linea d'arrivo. In ogni caso quando si scorge la linea del traguardo per un istante scompaiono fatica e sofferenza e la gioia prende il sopravvento su tutto catapultandoti in una dimensione eterea.Ahimè transitato il traguardo si ritorna alla normalità con conseguenti dolori che si irradiano in ogni parte del corpo.

Questa è la dura legge dello sport.

2 commenti:

Talín ha detto...

Ciao Amedeo, e grazie per fermarti per il mio Blog. Belo ance il tuo, non avere fretta pianino pianino lo puoi completare.

O capito bene vero?, questo e stato il tuo 40º Finisher. Sai GRANDE AMEDEO !!!

Ance molta fortuna a ti questa Domenica a Zurigo.

PS: Pure io o inserito l'indirizzo del tuo Blog da me.

Talín ha detto...

Sarei CONTENTISIMO!!! Veramente e cuelo el mio objetivo. Gracie

PS: Scusa amigo, ma devo fare un post in el mio blog su di te.