lunedì 24 gennaio 2011

Montefortiana

              foto A. Rossi
L'arrivo


Esordio con la canotta ufficiale del mio nuovo gruppo podistico Valdalpone de Megni nell'evento clou della stagione per il sodalizio veronese , la Montefortiana.
Una kermesse podistica ai confini della realtà perchè genera un movimento impressionante a livello di numeri ,di un certo spessore se si considera che nel tracciato sul quale si snoda la "non competitiva" vi sono più di 15.000 persone.....
Per quanto mi riguarda l'unico desiderio era quello d'incontrare gli amici veronesi capeggati dall'instancabile Giovanni Pressi organizzatore della manifestazione e perennemente sotto stress per gestire in modo impeccabile la complessa logistica della stessa. Mattinata particolarmente fredda ma soleggiata cosa che favorirà nel corso della prova l'innalzamento della temperatura e renderà la fatica più gradevole. Sapevo della mia scarsa forma fisica e del polpaccio destro un po' contratto e da tener sott'occhio soprattutto in questa mezza dove il tracciato è particolarmente impegnativo. Dopo 4 km senza particolari difficoltà la strada sino ai 9,5 km presenta strappi degni di nota e quindi inadatti se si hanno le gambe imballate da una serie ravvicinata di gare. Muscolarmente impegnativa anche la successiva discesa che mette a dura prova i quadricipiti quindi ho ritenuto opportuno non strafare perchè timoroso di procurarmi uno stiramento al polpaccio. Ho tenuto un ritmo dignitoso negli ultimi 6 km finali dopo il passaggio nel caratteristico borgo mediovale di Soave ammirando il bel castello che lo domina dall'alto. Arrivo contento d'aver terminato la prova senza noie muscolari ,  immortalato dagli scatti fotografici del sempre presente Antonio Rossi .
Doccia calda e mentre lascio borsa e pacco gara nel tendone ritrovo Giovanna, sorella di Giovanni, la quale m'invita a raggiungere la sede sociale per il pranzo. Seduti a tavola noto gli atleti di livello internazionale che si sfideranno nella gara pomeridiana di 10 km all'interno del centro abitato di Monteforte d'Alpone e pochi minuti dopo arriva anche Stefano Baldini presigioso testimonial della manifestazione.
Abbraccio Mary, moglie di Giovanni , Alessandro ed Arianna indaffarati a cucinare, mi metto a capotavola ed ahimè la fame viene ampiamente saziata dal ricco buffet e da una discretà quantità di torta accompagnata da un Recioto di qualità!
Sazio ma felice ringrazio gli amici sopraccitati per la colorosa accoglienza ed il ricco pasto e ritornato al tendone per riprendere la borsa riesco a salutare Giovanni indaffarato nelle premiazioni della maratonina.
E' giunto il momento di riprendere la strada di casa e credo sia doveroso ringraziare, a nome di tutti gli appassionati podisti presenti ieri a Monteforte, Giovanni & Company per averci dato l'opportunità  di godere di un'altra significativa giornata di sport vero.

God bless you !

3 commenti:

doublea ha detto...

Se in condizioni, il prossimo anno la provo anche io!
agnese

3LIFE ha detto...

come nuovo gruppo podistico???? e il tesseramento FIDAL con la 3life? fa mia l'asen eh?

KayakRunner ha detto...

Come ti invidio: per il recioto ovviamente!