mercoledì 22 agosto 2007

The "BIG" Gianni

Questa esperienza lavorativa in terra di Gallura mi ha concesso d'instaurare preziose amicizie relativamente allo spessore umano delle persone conosciute. Nel gruppo spicca un personaggio al quale desidero dedicare ,nel poco tempo che ho a disposizione, due righe anche se per il suo palmares a livello sportivo sarebbe opportuno soffermarsi per un lasso di tempo maggiore.
Stiamo parlando nientepopodimenoche del Mitico Gianni Perricelli glorioso marciatore italico capace di presentarsi ai nastri di partenza a ben quattro olimpiadi sulla massacrante distanza dei 50 km.
Oltre alla sue indiscutibili doti sportive il nostro amato Gianni è anche un campione di simpatia nonchè un eccellente compagno d'allenamenti nelle brevi uscite di corsa. Costui l'altro giorno è riuscito a convincermi nel fare in pista al campo sportivo di Palau un allenamento di qualità alternando per ben 5 volte.....un 500 a ritmi brillanti ad un altro corso ad intensità inferiore. Considerando che sono in evidente sovrappeso (anche stasera bis di dolci!!!!!) sono felice d'essere riuscito a portare a compimento la sessione prevista anche se la mia innata malavoglia relativamente a simili fatiche non prevederà un bis ! Da segnalare la maestria in cucina del Gianni e indimenticabili sono stati gli spaghetti con i ricci di mare e la bottarga da lui cucinati e divorati in compagnia della splendida Erica e del simpatico Ale Gandellini azzurro di marcia al quale auguro di sconfiggere le sventure fisiche dell'ultimo periodo e di realizzare il suo sogno ,ossia essere presente nell'italica spedizione diretta l'anno prossimo in quel di Pechino.
Che emozione per un Ironmerd come lo scrivente pranzare assieme ad un gruppo d'atleti con ben 8 partecipazioni olimpiche !
Una cosa voglio ribadire, rischiando per chi mi conosce di risultare ripetitivo e concerne la grande carica umana e d'umiltà che questi grandi campioni dello sport racchiudono nel loro DNA. Ringrazio tutti loro per la simpatia e la disponibilità nei miei confronti con la speranza che questa splendida amicizia instauratasi tra noi possa continuare anche in futuro.
Da sottolineare anche lo spassoso scambio di battute con il "Lotito del ricevimento" vale a dire il laziale Giampaolo accompagnato al suo fianco dalla graziosa Edi una donna molto compassata e di gran classe con un sorriso accattivante.
Fra quattro giorni sarò in gara in terra elvetica ma la mente ed il corpo non sono molto in sintonia con l'imminente evento per cui prevedo una magra prestazione......

2 commenti:

stefano spina ha detto...

Te sei deciso aibuttarti nella mischia allora!
E ti sei anche perso il titolo Italiano di Ivanoe Risti!
Quanto a me, dopo 1 settimana di Bici tra le montagne ed una di fcz al mare ( dolce metà oblige...), sono pronto ad attaccre questo settembre pieno di impegni: Terracina, mondiali master di Cross,peschiera, Chioggia, Napoli ( C.Ita acquathlon) e St Raphael....fatti vivo ammico mio
Ste

kaiale ha detto...

allora sei vivo Ame,

è un avita che non leggo di te!
io sono in bel relax, training....
domenica penso di fare una granfondo in bici di 130km...
ma ho una paura assurda e temo di non farcela..chissààààà..
speriamo che cambio testa

ciaociao
esco in bike
alessio