martedì 16 dicembre 2008

Look right.....

                                        il pub dove ho degustato la famosa Guinness
                                                   Buon Natale in lingua irlandese
                                                              Evelyn , Ame ,Monica
                                                  al ristorante con Monica molto elegante...

                                                      la Teacher sfinita dopo la 5km run......

.....because is dangerous !!!!
questo sta scritto sulla sede stradale in prossimità dei marciapiedi a Dublino per ricordare agli sventurati turisti come il sottoscritto che la circolazione dei mezzi avviene a sinistra e non come nella quasi totalità del continente europeo a destra. Quindi nell'attraversare le strade occorre fare molta attenzione per non esser "stirati" nel caotico traffico irlandese.
Finalmente venerdì scorso ho avuto il piacere di fare la conoscenza della "Teacher" Monica insegnante alla USD University di Dublino, graziosa compagna e guida per tutti e tre i fantastici giorni trascorsi in città. La simpatica Monica reduce dalla sua brillante e caparbia prova nella maratona di Firenze dove, malgrado la scarsa preparazione, era riuscita a concludere la prova sotto le 5 ore mi aveva proposto di correre al suo fianco una 5km la domenica mattina ed io ho accettato di buon grado.
Ma veniamo al mio piovoso arrivo venerdì mattina nel moderno e rinnovato aereoporto di Dublino dove incontro, dopo veloce scambio di sms, l'amico Simone Grassi in procinto di fare il percorso inverso al mio e ritornare in Italia per correre la maratona di Reggio Emilia. Per la cronaca otterrà un prestigioso crono di 2h.39' e mi complimento con lui per l'eccellente prova.
Esco alla ricerca dei bus che mi porteranno alla fermata vicina al Trinity College che raggiungo dopo poco più di 30 minuti di viaggio poi attendo ,ahimè sotto la pioggia, l'arrivo di Monica e prima di dirigerci alla dimora di quest'ultima ci fermiamo a pranzare in un piccolo bar.
M'accorgo di quanto sia cara la vita per un turista nella capitale d'Irlanda allorchè entro in una farmacia per acquistare uno spazzolino da denti e giunto alla cassa con 5 euro m'accorgo che il resto è di pochi centesimi, idem per un cono gelato di sole due palline costato la bellezza di 3,80 euro !!!!!!
Originale però la cena di venerdì sera in un ristorante mongolo con barbecue dove si preleva in una ciotola del cibo lo si può insaporisce con sale,spezie e salse per poi esser cucinato sulla piastra dagli addetti del ristorante. Il prezzo è fisso e si può consumare cibo sino a quando non ci si sente sazi......quindi una manna per lo scrivente :-) purtroppo il primo approccio non è dei più felici con una salsa a mia insaputa piccante capace di togliermi il gusto dei cibi che ingerisco !
Con grande nonchalance mi presento al buffet solo quattro volte mentre Monica, sazia, di ferma a due e rimane basita in quanto non abituata a vedermi in azione a tavola. Dopo aver gustato un gelatino "dorato" considerato l'esorbitante costo ,rientro a la maison sui classici bus doppi e via a nanna stanchi per la lunga e movimentata giornata trascorsa. Sabato mattina prima di pranzo corsetta a due lungo un canale interrotti nel nostro incedere dai semafori rossi in prossimità dei ponti con grande gioia di Monica la quale ,nonostante un fastidioso dolorino al ginocchio, è rimasta molto soddisfatta della sua prova. In serata cena con alcuni colleghi e studentesse della Teacher poi tutti a bere qualcosa tranne il sottoscritto con lo stomaco un po' sottosopra dopo il bis di gelato al ristorante. La mattina seguente è prevista ,alle ore 11, la partecipazione ad una 5 km nel meraviglioso ed immenso Phoenix Park in compagnia di Evelyn un'amica di Monica che ci preleva sotto casa un po' prestino quindi entriamo nel parco con largo anticipo sull'orario di partenza ed infreddolito cerco di correre ogni tanto per scaldarmi, ma l'aria è davvero frizzante. Rimango positivamente colpito da questo polmone verde dublinese con strade perfettamente asfaltate e dai numerosi partenti addobbati con cappelli di Babbo Natale o vestiti in modo bizzarro tanto da farmi sentire a mio agio.....:-)
Ore 11 in punto ed eccoci al via della 18th Annual Jingle Bells 5k e sin da subito mi preoccupo perchè il ginocchio di Monica fa le bizze e vedo una smorfia di dolore dipinta sul suo volto poi però l'articolazone si scalda ed inizio a farle da "pace" cercando di impostare un ritmo in crescendo che la farà soffrire soprattutto sull'erta finale ma poi spronata dal suo Guru siglerà un tempo di tutto rispetto considerando le non perfette condizioni fisiche. Mitica Teacher è stata un grossa soddisfazione vederti sfinita ma raggiante dopo la gara !!!
Aspettiamo l'arrivo di Evelyn poi ci dirigiamo nella palazzina sede della locale società podistica e qui inizio uno show da pallone d'oro con attacchi a destra ed a manca ai tavoli colmi di biscotti e con un dolce tipo plumcake niente male, poi rientro appesantito a casa dove salto ovviamente il pranzo. Quando usciamo nel pomeriggio per un giretto tra i negozi nella rinomata e splendidamente illuminata in perfetto stile natalizio Grafton Street , Monica ha un attacco di fame e ci troviamo in men che non si dica a cenare in un pub alle 17.30 dove finalmente posso degustare una piccola Guinness. Se non lo avessi fatto la suddetta Teacher mi avrebbe "sputtanato" alla grande ed avrei perso quel poco di considerazione che ancora mi rimane dal prossimo:-)
Serata domenicale a godersi la premiazione dello sportivo dell'anno inglese poi riposo e il lunedi nel primo pomeriggio incomincia il mio ritorno a casa tra bus, aereo e macchina con la consapevolezza d'aver vissuto un'altra positiva esperienza in terra straniera, conosciuto ed apprezzato l'intelligenza ,la gentilezza e la cordiale ospitalità di Monica. Grazie di cuore spero di poter un giorno ricambiare l'invito ed in bocca al lupo per i tuoi progetti futuri!
God bless you !

7 commenti:

Stefy ha detto...

Bellissime foto e fantastica cronaca...ma avete cenato alle 17.30?
Sei fenomenale perchè riesci a mangiare il gelato a tutte le temperature... ti spaventi!!!!!

Monica ha detto...

grazie a te guru!!!

stefy, per la verita' alle 17.30 abbiamo fatto un pranzo cena, io almeno. lui si era abbuffato di biscotti e dolci a pranzo e non ha lasciato niente a nessuno :)

Stefy ha detto...

Aiuto!!!
Incomincio a riempire la dispensa per quando verrà a casa altrimenti mi mangia anche le gambe del tavolo......

stefano spina ha detto...

Ame, oltre i complimenti per l'ennesima maratona ( a Sanremo, a proposito, ma quanto hai fatto??)ti invidio pe il viaggettoa Dublino, una città stupenda....bravo!
Come al solito sei nella Top 23333anche in questo mese sul mio blog.
Ciao
Ste

Bruno Boris ha detto...

Monica si è impressionata per quanto mangi. Ma come pensava si alimentasse quel super-motore che tieni !!!!

;-)

Monica ha detto...

bruno...guarda che con quello che mangia di motori ne alimenta una decina ;)

AME ha detto...

troppo gentili ora però a furia di cene (stasera ne ho un'altra azz...) il motore si è ingolfato e sembro un pachiderma....aiutooooo